COACHING - Cosa

La vita di oggi ci obbliga a sfide subdole e insidiose.

Essere in grado di prendere decisioni risolutive, che aumentino la probabilità di sopravvivenza e di successo, dipende, secondo me, dal possedere le seguenti tre capacità:

  1. saper mantenere la maggior calma possibile, per avere la massima lucidità e poter adottare le azioni più efficaci;
  2. sapersi mettere in contatto con sé stessi in ogni momento, per capire di cosa si ha realmente bisogno e potersi focalizzare sul come procurarsi ciò che serve;
  3. saper acquisire informazioni, in ogni situazione, sia sugli aspetti di contenuto che sugli aspetti di relazione tra le persone, in modo da vedere la realtà in profondità ed individuare le connessioni logiche tra gli eventi.

Il Coaching consente di sviluppare queste capacità attraverso un percorso breve, strutturato in una serie di colloqui.

Gestisco percorsi di Coaching in azienda (Business ed Executive Coaching), sia in presenza sia attraverso sessioni via Zoom, con tutti i livelli gerarchici (operai, impiegati, tecnici, quadri, dirigenti, top managers), orientati alla risoluzione di criticità e al raggiungimento di performances di successo.

Applico un metodo ontologico di Coaching, fondato sulla maieutica socratica, potenziato con tecniche di concentrazione e di focusing, che permette di:

1. sintonizzarsi con sé stessi;

2. conoscere bene la propria mente;

3. conoscere bene le proprie emozioni;

4. controllare il proprio comportamento;

5. muoversi con lucidità, precisione e rapidità operativa.

Da questa base, rendo possibile:

1. perfezionare la propria capacità decisionale;

2. potenziare la propria performance personale e professionale;

3. potenziare la propria competenza di leadership;

4. consolidare le proprie capacità manageriali;

5. raggiungere un elevato grado di realizzazione personale.